Covid Pass Svizzera: al referendum vince il “Si”

Il primo Paese al mondo che è stato chiamato a votare sul covid pass

0
213
referendum covid pass
referendum covid pass

Gli svizzeri si sono detti favorevoli al Covid Pass. Secondo le proiezioni di SSR/gsf.bern, infatti, il 63% degli elvetici ha votato “Si” al referendum sulla legge che prevede l’introduzione del certificato anti-Covid. E’ il primo Paese al mondo che è stato chiamato a votare sulla certificazione covid.

Gli svizzeri si erano già espressi nel giugno 2021 sulla legge Covid. Allora il testo era stato approvato con il 60,2% di voti. Ma rispetto al voto di sei mesi fa, il clima sociale e politico si è fatto più teso. A Berna la polizia ha transennato l’area attorno a Palazzo federale, sede del governo e del parlamento, per timore di scontri. Alcuni gruppi contrari alla Legge Covid in votazione hanno infatti lanciato appelli a manifestare, come riferiscono i media.

Nonostante l’incremento dei casi, il governo federale elvetico, a differenza di altri, non ha reagito imponendo nuove restrizioni. Secondo gli analisti, l’esecutivo non voleva suscitare ulteriore opposizione alle politiche anti-Covid adottate prima di affrontare il test di domenica alle urne. Ma ora, a seguito della vittoria del referendum, il governo potrebbe inasprire le misure.

Martedì, le autorità sanitarie svizzere avevano avvertito di una “quinta ondata” nel paese, dove la popolazione vaccinata corrisponde a circa due terzi, in linea con i tassi di immunizzazione dei paesi confinanti, duramente colpiti dalla pandemia, di Austria e Germania. Il tasso di infezione è aumentato vertiginosamente nelle ultime settimane. Il conteggio medio dei casi settimanali in Svizzera è salito a più di 5.200 al giorno da metà ottobre a metà novembre, in aumento di oltre cinque volte, con una curva verso l’alto, ancora una volta come Germania e Austria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here