La Svizzera, leader nella raffinazione dell’oro, vieta le importazioni di oro russo.

La Svizzera è leader nel mercato della raffinazione dell'oro, con il 60-70% dell'oro mondiale che passa attraverso il paese per essere raffinato.

0
1080
Svizzera oro

Mercoledì la Svizzera ha vietato le importazioni di oro e prodotti a base di oro russi, sulla scia di mosse simili da parte dell’Unione europea e degli Stati Uniti.

Il Consiglio federale, il comitato esecutivo di sette membri del governo svizzero, ha dichiarato in una dichiarazione che il divieto dell’oro era in linea con le ultime sanzioni dell’Unione europea contro la Russia in risposta alla sua invasione dell’Ucraina e che la Svizzera stava “attuando le misure più urgenti in termini di tempo e sostanza”.

Il consiglio ha aggiunto di aver congelato i beni della banca statale russa Sberbank, dopo aver imposto sanzioni il mese scorso a dozzine di altri individui e organizzazioni nella lista delle sanzioni dell’Unione europea.

esmo-nuclear-medicine-2022

“L’elenco della Svizzera delle persone e delle entità sanzionate in relazione alla situazione in Ucraina è quindi pienamente in linea con quello dell’UE”, ha affermato il consiglio.

I prodotti agricoli e le forniture di petrolio rimangono esclusi dalle sanzioni, afferma la dichiarazione, attribuendo questa decisione alla crisi alimentare ed energetica globale.

Il paese è leader nel mercato della raffinazione dell’oro, secondo un rapporto del settore dell’orologeria e della gioielleria del 2018 del World Wildlife Fund, con il 60-70% dell’oro mondiale che passa attraverso la Svizzera da raffinare. Il metallo prezioso è un materiale comune negli orologi di lusso svizzeri.

Everything your business needs
https://www.lopresticonsulting.com/

L’Unione europea a luglio ha vietato le importazioni dalla Russia di oro appena coniato e raffinato, a seguito di annunci simili da parte di Stati Uniti, Gran Bretagna e altri paesi del Gruppo di 7 a giugno.

I funzionari hanno descritto le sanzioni sull’oro come un’altra strategia per isolare la Russia dal sistema finanziario internazionale, con gli alleati dell’Ucraina che già vietano la maggior parte del commercio con la Russia.

La Russia è uno dei maggiori produttori mondiali di oro e ha aumentato l’estrazione di nuovo oro per compensare le riserve congelate detenute da società e oligarchi russi in base alle sanzioni, ha affermato Christopher Swift, un avvocato della sicurezza nazionale che in precedenza lavorava negli Stati Uniti. Ufficio del controllo delle attività estere del Dipartimento del Tesoro.

La domanda di oro si è ridotta dell’8 per cento rispetto a questo periodo dell’anno scorso, secondo il World Gold Council.

red bull adv ch news 24
swiss air adv ch news 24